Milano Quanta: esordio amaro nella serie finale

Esordio amaro per il Milano in questa serie finale: i rossoblu sulla pista di casa del Quanta Club rimediano una sconfitta inaspettata contro il Cittadella. Grazie a questa vittoria, risultato finale 8-5 per gli ospiti, i veneti conducono la serie. Archiviato l’esito di questo primo match si pensa ora a gara 2 e a un pronto riscatto. Si torna in pista mercoledì 10 maggio a Cittadella.

 

La gara. Per tutta la partita il Milano si è sempre trovato costretto a inseguire, per recuperare le reti di svantaggio. Al gol dell’1-0 per gli ospiti con Chelodi, dopo appena 2’, replica Delfino poco dopo. La stessa scena si ripete quando, dopo il 2-1 dei veneti realizzato da Dal Ben il solito Delfino agguanta il momentaneo pareggio. Nemmeno il tempo di festeggiare che i granata, trascinati dal giovane Vendrame prima e da Virzi poi calano il poker. I meneghini tentano la rimonta, portandosi sul 3-4, con la rete del capitano ma la marcatura di Virzi per gli ospiti fissa il parziale del primo tempo sul 5-3. Da segnalare per i rossoblu i due pali colpiti da Fontanive e la rete annullata sempre al Duca. Nei minuti finali del primo tempo subentra Tononi tra i pali al posto di Mai (per lui qualche minuto di stop per poi rientrare nella ripresa). Nel secondo tempo le cose però non cambiano: il Cittadella allunga ancora portandosi sul 6-3 con Tombolato, il Milano cerca di riaprire i giochi con le reti in power play del duo Banchero e Delfino ma i sogni di rimonta sono spazzati via dalla doppietta di Spain che, nel giro di sessanta secondi, fissa il punteggio sul definitivo 8-5 per i granata.  

 

Il post partita. Risultato inusuale quello maturato sulla pista del Milano ma questo non deve certo far impensierire. Ora, in vista di gara 2, è importante prendere consapevolezza dei propri errori per affrontare al meglio l’impegno in trasferta. Lo sa bene coach Luca Rigoni, intervistato a caldo nel post partita: “Nessuno si aspettava un inizio di serie così. Loro sono stati bravi a sfruttare le occasioni avute. Noi abbiamo provato a rimontare fino alla fine. Ora dobbiamo concentrarci su gara 2: sarà importante scendere in pista fin da subito con un altro piglio e concretizzare al meglio le occasioni”.

 

Appuntamento quindi a gara 2, mercoledì 10 maggio, alle ore 20.30 al palahockey di Cittadella. Si preannuncia una sfida infuocata.

Share This Post: