MC CONTROL DIAVOLI VICENZA: SOFFERTA VITTORIA AI RIGORI CONTRO TORINO

Rigore decisivo di Tabanelli

Mc Control Diavoli Vicenza fa sua l’intera posta in palio in casa contro Torino, ma solo alla roulette dei rigori, dopo una gara combattuta e che non si era messa per niente bene per i padroni di casa. Anche all’andata in trasferta per i vicentini era stata dura e si erano trovati sotto con uno svantaggio pesante, stessa musica, o quasi, anche questa sera in casa con un primo tempo da dimenticare, chiuso sul 2-5 per gli ospiti, e un secondo tempo completamente diverso che ha permesso ai vicentini di recuperare, chiudendo l’incontro sul 6-6, di passare indenni l’overtime e di conquistare la vittoria ai rigori grazie alla realizzazione del giovane Claudio Tabanelli, freddo e cinico in un momento delicatissimo. Nelle fila dei Diavoli rientro per capitan Roffo, mentre ancora fuori Pozzan per problemi ad una caviglia.
Soddisfazione quindi in casa Diavoli per la vittoria, ma senza dimenticare che nella prima frazione di gioco le redini della gara sono state in mano al Torino, squadra molto unita, veloce, giovane e molto aggressiva.

Partono subito bene gli ospiti e dopo tre minuti passano in vantaggio, facendo capire che non sarà una serata facile per i padroni di casa. I vicentini poi incappano in due penalità: fuori prima Rossetto e poi Frigo, ma riescono a tenere e poi è la volta del Torino di giocare in svantaggio, ma Vicenza non ne approfitta. Ha una buona occasione proprio con Frigo appena rientrato, ma il portiere devia e il gol del temporaneo pareggio arriva poco dopo da una bella azione Rossetto-Frigo con quest’ultimo che in diagonale gonfia la rete. Torino però non demorde, prima si rende pericoloso concludendo sull’esterno della rete e poi torna in vantaggio con Zorloni. Torino potrebbe allungare su rigore, ma Alberti è bravo a parare. Nelle fila dei Diavoli è costretto ad uscire Ustignani, brutta botta ad un dito con possibile microfrattura, e i padroni di casa soffrono ancora di più. Alberti si fa trovare pronto e i vicentini accorciano con Bettello (fresco di laurea in ingegneria) servito da Frigo, ma poi in meno di un minuto la difesa si fa bucare due volte, prima da Gatti e poi da Ottino che portano i piemontesi sul 5-2. Sul finale di tempo quasi gol per i vicentini, ma gli arbitri fischiano non convalidando la rete e si va al riposo con un vantaggio piuttosto pesante degli ospiti.
Nella seconda frazione di gioco in porta per i Diavoli entra Michele Frigo a sostituire Alberti che nel primo tempo ha rimediato anche una botta e si fa rivedere in pista Ustignani, nonostante l’infortunio al dito.
Cambia anche la musica, con i vicentini più combattivi e convinti. Ci provano con Roffo, che trova sulla sua strada un prontissimo Del Vecchio e poi è Frigo a dover chiudere la porta vicentina su tiro dalla distanza e poi ad intervenire di spalla. Vicenza risponde con Rossetto: tiro ribattuto e poi conclusione di poco a lato. Alla penalità fischiata al Torino i Diavoli non riescono a passare, sulla rete esterna la conclusione di Corradin, e in contropiede è Frigo a dover salvare. Poi i vicentini colpiscono il palo e Del Vecchio dice di nuovo di no a Roffo, ma i due veterani biancorossi riescono a risollevare la squadra e accorciano: assist del capitano biancorosso e gol di Corradin. I padroni di casa prendono coraggio e, anche se Frigo è di nuovo chiamato in causa, è il capitano a trovare un bellissimo gol scavalcando col disco il portiere. E’ 4-5 e alla penalità fischiata agli ospiti nuovamente protagonista Corradin che su assist di Ustignani va in rete agguantando il pari. Batti e ribatti da entrambe le parti, poi però Torino si trova a giocare un power play, fuori Frigo, e va in rete con Ottino. Frigo portiere deve fare gli straordinari per non far passare i piemontesi che non mollano, ma i vicentini tentano il tutto per tutto e a poco meno di due minuti dal termine fanno uscire il portiere per giocare in superiorità e riescono a trovare il pareggio con conclusione di Nicola Frigo servito dal capitano. I tempi regolamentari si chiudono con un tiro per parte sul 6-6.
All’overtime le squadre provano ad affondare, ma senza rischiare troppo: da un lato Nicola Frigo colpisce l’esterno del palo e suo fratello deve intervenire prontamente per evitare gol e vittoria dei piemontesi. Poi è Rossetto a tirare di poco a lato e Torino di poco alto. Ancora Rossetto si trova sulla stecca una ghiotta occasione, ma è pronto Del Vecchio e così si va ai rigori.
Iniziano i Diavoli con Frigo il cui tiro è parato, poi è la volta dei piemontesi con Corio, tiro parato, mentre va in rete con calma, ma con determinazione Tabanelli il cui rigore si rivela decisivo, visto che le conclusioni di Gatti, Roffo e Castagneri vengono parate.
E’ vittoria per i padroni di casa che hanno saputo raddrizzare con grande carattere una partita diventata da subito in salita, ma che non devono dimenticare le difficoltà viste soprattutto nel primo tempo.
“Siamo partiti col piede sbagliato – ha dichiarato a fine gara Claudio Tabanelli, autore del rigore che ha dato i tre punti ai biancorossi. – Nel primo tempo non abbiamo giocato da squadra, non abbiamo giocato come sappiamo fare. Poi una volta capito che bisognava cambiare assolutamente perché si stava mettendo male, siamo tornati in pista e abbiamo subito iniziato un gioco di squadra, abbiamo rimontato pian piano e ci abbiamo creduto fino all’ultimo. Abbiamo infatti fatto gol togliendo il portiere negli ultimi minuti, nell’overtime abbiamo tenuto duro, abbiamo creato delle buone occasioni che un po’ per sfortuna non siamo riusciti a concretizzare e poi siamo andati ai rigori”.
Fra i protagonisti della serata, anche Michele Frigo, chiamato a difendere la porta biancorossa nella seconda fase di gara.
“Non è mai facile entrare a metà partita, ma ho cercato di farmi trovare pronto ed è andata bene – ha spiegato il giovane portiere biancorosso. - Rispetto al primo tempo abbiamo cominciato a giocare da squadra, a fare il nostro gioco come sappiamo fare e la partita ha cominciato a girare dalla nostra parte. Abbiamo trovato dei gol importanti per arrivare al pareggio. Sono quindi molto soddisfatto della prova e di come è andata, ma peccato per il primo tempo”.
“Il primo tempo  abbiamo
giocato male–ha aggiunto il difensore vicentino, Mattia Bettello . – Abbiamo fatto tanti errori in difesa e siamo stati puniti praticamente su tutti. Loro hanno preso il largo, però poi siamo riusciti a riprendere pian piano il ritmo, l’ordine e siamo riusciti a recuperare”.
- Un gol per te, per festeggiare degnamente la laurea della scorsa settimana.
“Si, era ora di riuscire a fare gol. Nicola Frigo mi ha fatto un bel passaggio e quindi dovevo concludere bene. Nel primo tempo siamo mancati, soprattutto con la difesa, troppo disordinati, ma per fortuna ci siamo ripresi”.
- Cosa dire degli avversari. Che impressione ti hanno fatto?
“Sono molto bravi, giovani, ma abbiamo fatto due partite contro di loro e tutte e due sono state sudatissime. Quindi secondo me saranno una squadra dura per tutti”.
- Cosa può fare quest’anno questo Vicenza?
“Speriamo molto bene”

Tabellino
Mc Control Diavoli Vicenza – Real Torino (2-5) 7-6

Mc Control Diavoli Vicenza: Alberti , Frigo M., Tabanelli, Bettello, Maran, Ustignani, Trevisan, Roffo, Rossetto, Frigo N., Corradin, Tagliaro.
All. Luca Roffo

Real Torino: Del Vecchio, Caramazza, Letizia, Castegneri, Moro, Baccarin, Gatti, Codebò, Ottino, Ghiglione, Rosso, Biondi, Zorloni, Corio.
All. Zurek Drahoslav

Arbitri: Fonzari di Trieste e Faragona di Rimini

RETI
PT: 3.06 Baccarin (T), 14.41 Frigo N. (V), 16.43 Zorloni (T), 21.08 Zorloni (T), 21.51 Bettello (V), 22.31 Gatti (T), 23.00 Ottino (T);
ST: 36.35 Corradin (V), 40.07 Roffo (V), 41.45 Corradin (V) pp, 45.49 Ottino (T) pp, 48,37 Frigo N. (V).
Rigori: 55.00 Tabanelli (V).

Share This Post: