MC CONTROL DIAVOLI VICENZA: GARA 1 VA AL MILANO

Mercoledì a Vicenza gara 2

Mc Control Diavoli Vicenza torna da Milano con una sconfitta per 9-1, al termine di una gara in cui i padroni di casa hanno fatto la partita e hanno castigato in modo pesante gli avversari.
I Diavoli sono stati bravi a tenere per tutto il primo tempo, andando in vantaggio quasi subito, e affrontando gli avversari a viso aperto nonostante le due pesanti assenze di Sotlar, squalificato,  e Zerdin, ammalato, che hanno indebolito notevolmente il reparto offensivo. Per i vicentini, con Tagliaro in panchina ma con problemi al polso, è stata molto dura con un roster ridotto tenere il ritmo e il passo dei milanesi, sicuramente avvantaggiati dal giocare sulla pista di casa e da una formazione più numerosa  e con giocatori di grande qualità. Alla lunga il valore dei padroni di casa, qualche scelta arbitrale dubbia, e un ritmo di gioco elevato hanno piegato la formazione di mister Roffo.
Buon inizio dei biancorossi che dopo un minuto sono passati in vantaggio con Simsic, servito da Roffo, e hanno preso coraggio tenendo bene fino ad oltre metà del primo tempo. Sorretti da un grande Alberti, che ha saputo rispondere agli assalti degli avversari, sono andati vicini al raddoppio, palo di Rossetto. Poi però la qualità, la velocità ed anche la maggior esperienza degli avversari si è fatta sentire: al pareggio di Comencini i vicentini hanno reagito e si è aperta una vera e propria battaglia con continui capovolgimenti di fronte, ma all’uno-due di Comencini e Delfino in una manciata di secondi, la determinazione dei biancorossi ha cominciato a vacillare.
Nella seconda frazione di gioco sono iniziate le penalità (14 minuti per i biancorossi al termine e 4 per i padroni di casa), e proprio in power play i milanesi si sono portati sul 4-1 con rete di Delfino. E’ stato il momento che ha dato una definitiva svolta ad una gara già in salita per i biancorossi: i padroni di casa hanno preso sempre di più le redini dell’incontro, mentre i Diavoli hanno cominciato a cedere sempre di più. Pochi i tiri e le occasioni per i vicentini nel secondo tempo, mentre i milanesi hanno preso il largo. Via via sono andati in gol ancora Delfino, Banchero, Barsanti e, in power play, Comencini e Bellini.
Si è chiuso così il primo round a favore dei milanesi per 9-1, ma mercoledì (inizio gara ore 20.30) c’è il secondo atto a Vicenza e sicuramente sarà tutta un’altra storia.
A vedere la gara presente Antonio Bellinaso, una vita con la maglia dei Diavoli e ancora con il cuore biancorosso: “Nel primo tempo noi avevamo più grinta e più birra e riuscivamo a contenere anche la forza di Milano – ha dichiarato il vicentino a fine gara. – Poi ci siamo spenti, soprattutto dopo il quarto gol, le gambe non hanno più girato come prima e tutto è diventato più difficile. C’è da dire che, indipendentemente dal risultato, è solo una vittoria alla prima gara di una serie che è lunga e che si gioca al meglio delle cinque. Si sapeva che a Milano è difficile vincere perché in tutti questi anni hanno dimostrato che sulla loro pista sono veramente forti. Noi comunque abbiamo un organico importante quest’anno, anche se questa sera mancavano Zerdin e Sotlar, pedine fondamentali per ambire a qualcosa di più, ma vedremo a Vicenza.  Sarà di sicuro un’altra gara”.
- L’assenza dei due attaccanti sloveni ha pesato?
“Sicuramente perché azioni reali da gol non ne abbiamo avute tantissime, anche se non so le statistiche dei tiri. Ma azioni pericolose, soprattutto verso al fine della gara, non sono uscite in maniera eclatante. Forse qualche gol nei momenti clou, che persone di questo calibro possono realizzare, può cambiare il volto alla partita e dare qualcosa in più. Giocatori così sono fondamentali sia per creare gioco e occasioni in attacco, sia per dare pressione alla squadra avversaria. Quindi due assenze così sono determinanti in una finale. Per fortuna non è una partita secca ed è importante pensare non tanto al risultato di questa sfida, ma solo che nella serie Milano è avanti per 1-0 e ci sono la altre gare da giocare. A partire da mercoledì in casa”.

Appuntamento quindi al pattinodromo di Vicenza mercoledì 23 alle ore 20.30 per sostenere i colori biancorossi. C’è bisogno del pubblico delle grandi occasioni e del tifo per sostenere i Diavoli.

Tabellino:
Milano Quanta - Mc Control Diavoli Vicenza (3-1) 9-1
Milano Quanta:
Mai, Brescianini, Mantese, Delfino, Rigoni L., Barsanti, Bellini, Buggin, Lievore, Lettera, Rigoni F., Comencini, Ferrari, Belcastro, Banchero, Ronco.
All. Luca Rigoni

Mc Control Diavoli Vicenza: Alberti, Frigo M., Loncar, Tabanelli; Pozzan, Bettello, Maran, Ustignani, Roffo, Rossetto, Frigo N., Corradin, Simsic, Tagliaro.
All. Luca Roffo

Arbitri: Grandini di Belluno e Zoppelletto di Milano

RETI
PT: 1.04 Simsic (V), 16.57 Mantese(M), 22.06 Mantese (M), 22.48 Delfino (M);
ST: 28.07 Delfino (M) pp, 30.42 Delfino (M), 31.34 Mantese (M), 35.17 Barsanti (M), 38.44 Comencini (M) pp, 43.55 Bellini (M) pp.

 

Share This Post: