SERIE B, 18ª GIORNATA: MONZA ROLLER 2017-ROLLER SCANDIANO B 3-9

 

Il primo campionato di Serie B nella storia del Monza Roller 2017 si chiude con un’onorevole sconfitta
contro la terza forza del Girone A, la prima a non accedere alla final eight per la promozione in Serie
A2. A coltivare il sogno restano il già qualificato Roller Lodi e l’UVP Modena. I ragazzi biancazzurri
terminano all’ultimo posto ma pronti a tornare in pista la prossima stagione con un bagaglio di
esperienza che nessun campionato giovanile è in grado di fornire. Prima del “rompete le righe”, però,
c’è da disputare la prima edizione della Federation Cup, una sorta di Coppa Italia allargata a quasi
tutte le formazioni iscritte ai campionati seniores. La composizione dei gironi sarà resa nota
dopodomani: la prima partita del Monza Roller 2017 verrà calendarizzata presumibilmente per sabato
21 o domenica 22 aprile.
Contro la seconda squadra del Roller Scandiano il gruppo guidato dall’allenatore-giocatore Paolo Boso
ha iniziato benissimo, portandosi in vantaggio di 2 gol, dopodiché, con l’ingresso in pista
dell’allenatore-giocatore avversario Corrado Daniele Uva, la partita ha svoltato in maniera negativa: i
biancazzurri hanno infatti subito 6 reti negli ultimi 6 minuti e mezzo del primo tempo. Nella ripresa è
tornato l’equilibrio, ma ormai il risultato era compromesso. Senza quei 6 minuti e mezzo di black-out
il punteggio sarebbe di parità: un vero peccato, ma resta la consapevolezza di poter tenere testa alle
formazioni di vertice; nel girone di ritorno il Monza Roller 2017 ha perso solo 4-0 in casa contro l’UVP
Modena e solo 5-4 in trasferta contro il CSA Agrate, rispettivamente seconda e quarta classificata.
Purtroppo non c’è stata la stessa voglia di fare bene contro le compagini di bassa classifica, ma anche
questi alti e bassi fanno parte del processo di maturazione della squadra più giovane del girone. Da
segnalare, inoltre, l’esordio nel quintetto iniziale del portiere Beatrice Marchesi, chiamata a sostituire
il titolare Lorenzo Uboldi, fratturatosi lo scafoide del polso lo scorso mercoledì. Una delle uniche tre
giocatrici del girone ha offerto una buona prova, compiendo interventi eccellenti e non solo in
occasione dei due rigori e del tiro diretto parati.
La cronaca: al PalaRoller, dove si è iniziato con un’ora di anticipo su richiesta degli ospiti, i biancazzurri
scendono in pista con Marchesi, appunto, tra i pali, Alessandro Uboldi, Di Simone, Mariani e Corno; i
rossoblù emiliani schierano Sassatelli in porta, Casali, Castaldi, Bettarello e Orfei. I padroni di casa
passano in vantaggio al 6’18” grazie a un’azione personale di Uboldi. Al 14’20” arriva il raddoppio
firmato da Di Simone su assist di Boso, ma dopo 9” gli ospiti danno avvio alla rimonta con una
staffilata da lontano di Orfei. La compagine reggiana stenta in attacco e rischia in contropiede e allora
entra l’esperto Uva che risolve tutti i problemi. Al 18’28” pareggia su assist di Orfei, al 20’04” ricambia
il favore mentre al 20’54” è Casali a sfruttare un altro preciso servizio dell’allenatore-giocatore

Il primo campionato di Serie B nella storia del Monza Roller 2017 si chiude con un’onorevole sconfittacontro la terza forza del Girone A, la prima a non accedere alla final eight per la promozione in SerieA2. A coltivare il sogno restano il già qualificato Roller Lodi e l’UVP Modena. I ragazzi biancazzurriterminano all’ultimo posto ma pronti a tornare in pista la prossima stagione con un bagaglio diesperienza che nessun campionato giovanile è in grado di fornire. Prima del “rompete le righe”, però,c’è da disputare la prima edizione della Federation Cup, una sorta di Coppa Italia allargata a quasitutte le formazioni iscritte ai campionati seniores. La composizione dei gironi sarà resa notadopodomani: la prima partita del Monza Roller 2017 verrà calendarizzata presumibilmente per sabato21 o domenica 22 aprile.Contro la seconda squadra del Roller Scandiano il gruppo guidato dall’allenatore-giocatore Paolo Bosoha iniziato benissimo, portandosi in vantaggio di 2 gol, dopodiché, con l’ingresso in pistadell’allenatore-giocatore avversario Corrado Daniele Uva, la partita ha svoltato in maniera negativa: ibiancazzurri hanno infatti subito 6 reti negli ultimi 6 minuti e mezzo del primo tempo. Nella ripresa ètornato l’equilibrio, ma ormai il risultato era compromesso. Senza quei 6 minuti e mezzo di black-outil punteggio sarebbe di parità: un vero peccato, ma resta la consapevolezza di poter tenere testa alleformazioni di vertice; nel girone di ritorno il Monza Roller 2017 ha perso solo 4-0 in casa contro l’UVPModena e solo 5-4 in trasferta contro il CSA Agrate, rispettivamente seconda e quarta classificata.Purtroppo non c’è stata la stessa voglia di fare bene contro le compagini di bassa classifica, ma anchequesti alti e bassi fanno parte del processo di maturazione della squadra più giovane del girone. Dasegnalare, inoltre, l’esordio nel quintetto iniziale del portiere Beatrice Marchesi, chiamata a sostituireil titolare Lorenzo Uboldi, fratturatosi lo scafoide del polso lo scorso mercoledì. Una delle uniche tregiocatrici del girone ha offerto una buona prova, compiendo interventi eccellenti e non solo inoccasione dei due rigori e del tiro diretto parati.La cronaca: al PalaRoller, dove si è iniziato con un’ora di anticipo su richiesta degli ospiti, i biancazzurriscendono in pista con Marchesi, appunto, tra i pali, Alessandro Uboldi, Di Simone, Mariani e Corno; irossoblù emiliani schierano Sassatelli in porta, Casali, Castaldi, Bettarello e Orfei. I padroni di casapassano in vantaggio al 6’18” grazie a un’azione personale di Uboldi. Al 14’20” arriva il raddoppiofirmato da Di Simone su assist di Boso, ma dopo 9” gli ospiti danno avvio alla rimonta con unastaffilata da lontano di Orfei. La compagine reggiana stenta in attacco e rischia in contropiede e alloraentra l’esperto Uva che risolve tutti i problemi. Al 18’28” pareggia su assist di Orfei, al 20’04” ricambiail favore mentre al 20’54” è Casali a sfruttare un altro preciso servizio dell’allenatore-giocatore scandianese. Poi lo stesso Casali si scatena e realizza su azione personale al 21’31” e in diagonale al

23’43”. Trascorrono 6” e Marchesi respinge a Orfei il rigore decretato per una trattenuta di Corno ai

danni di Casali. Al 24’40”, infine, Spaggiari gonfia la rete in contropiede su assist di Casali.

Anche i primi minuti della ripresa sono da incubo per i biancazzurri: all’1’13” Marchesi respinge pure il

rigore di Casali assegnato per fallo di pattino di Uboldi, mentre all’1’34” Casali va a segno su azione

personale. Al 4’09” Di Simone viene espulso per 2’ per aver agganciato Arcangeli da terra, però sul

tiro diretto dello stesso Arcangeli c’è sempre Beatrice l’“ipnotizzatrice”. Dopo un clamoroso palo di

Uva al 14’ il Monza Roller 2017 corona il buon secondo tempo con una segnatura in diagonale di

Mariani al 17’57”. Gli risponde in modo simile Uva al 18’19” dopodiché la battaglia in pista, e contro

le balaustre, non sortisce guai per i due portieri.

Boso ha così analizzato l’incontro: “Abbiamo cominciato bene, stando piuttosto attenti e segnando 2

reti, ma Uva quando è entrato ci ha messo in difficoltà. Purtroppo nel momento di ‘annebbiamento’

abbiamo preso gol a raffica. Nella ripresa è andata molto meglio anche perché abbiamo alzato la

difesa, marcando più da vicino gli avversari. Siamo quindi stati più efficaci in difesa, ma meno davanti

al loro portiere. Comunque nel complesso i ragazzi si sono comportati bene, anche dal punto di vista

atletico. Beatrice, poi, ha fatto pienamente il suo dovere, parando bene”. Per il bilancio del

campionato non si guarda la classifica… “L'obiettivo stagionale non era fare punti, ma far crescere i

ragazzi. Siamo migliorati abbastanza dal punto di vista tecnico, meno invece a livello tattico. Speriamo

con la Federation Cup di fare ulteriori passi in avanti soprattutto sotto questo aspetto”.

 

Share This Post: