MC CONTROL DIAVOLI VICENZA: E’ FINALE

I biancorossi si aggiudicano gara 3 e la finale

Mc Control Diavoli Vicenza si aggiudica gara 3 delle semifinali play off contro Cittadella, con il risultato di 11-7, e stacca già il biglietto per la finale, mentre nell’altra semifinale giochi ancora aperti data la vittoria di Verona a Milano.

I vicentini hanno disputato un’altra partita convincente e si sono meritati la vittoria, al termine di una gara in cui si sono alternate delle belle giocate ad alcuni errori che hanno permesso agli avversari di restare agganciati all’incontro fino almeno a 10/15 minuti dalla fine.

Buona prova di tutti i biancorossi che hanno dovuto rivedere linee e strategia a causa di qualche acciaccato, ma hanno saputo far fronte comune e hanno potuto contare su un’altra ottima prova del portiere Alberti e sulla forza offensiva degli sloveni. Queste sera in rete anche capitan Luca Roffo, doppietta per lui, e Michael Corradin, le guide e i trascinatori di questa squadra.
Inizio gara più appannaggio dei padroni di casa che all’ultima possibilità di restare in gioco, hanno tentato il tutto per tutto, andando doppiamente in vantaggio più di una volta, prima sul 2-0, poi, dopo la rete di Loncar, sul 3- 1 e anche quando i vicentini hanno reagito, agguantato il pari e sono passati in vantaggio, non hanno mai mollato fino al fischio finale. I biancorossi però hanno dimostrato un gran carattere nel ribaltare la situazione e che, quando non abbassano la guardia e mantengono la concentrazione, possono veramente fare male.
Unica nota stonata di una partita molto combattuta e corretta da entrambe le parti, una conduzione di gara tutt’altro che impeccabile da parte degli arbitri, fattore che ha creato dei momenti di tensione, fino alla penalità di 10 più 10 a poco meno di quattro minuti dal termine, dell’attaccante sloveno dei Diavoli, Sotlar. Vicentini quindi che devono attendere se ci saranno conseguenze per lo sloveno, oltre a stare a vedere cosa succederà fra Milano e Verona nell’altra serie di semifinale.
Intanto comunque i biancorossi possono esultare per un gran risultato e la conquista  della finale a cui ritornano dopo la stagione 20122013, quando trovarono Milano.
“E’ stata una partita molto dura, come era prevedibile. Loro si sono comportati benissimo e ci hanno messo in difficoltà all’inizio – ha dichiarato a fine gara coach Roffo. – Siamo andati sotto e siamo stati bravi a reagire e ritornare in vantaggio prima del termine del primo tempo, questo è un bel segnale in vista delle prossime partite”.
-L’unico aspetto negativo, la penalità a Sotlar.
“Una cosa secondo me assurda. Sappiamo che sia giocatori, che allenatori e arbitri possono sbagliare, però  questa penalità penso sia tanto pesante e sia stata data con troppa leggerezza. Andremo a giocare una serie di finale difficilissima e potremmo essere senza il nostro miglior giocatore la prima partita, a causa di proteste per le quali aveva ragione. Però sappiamo anche che ci sta, come sbagliano i giocatori possono sbagliare anche gli arbitri”.
- Un fatto però che non deve rovinare questa bella gara e l’accesso alla finale.
“Una bella conquista, ma è adesso che viene il bello. Abbiamo disputato una serie di semifinale bellissima, grazie anche agli avversari che sono stati forti. Giocare a Cittadella è sempre difficile, perché c’è anche un bel contorno di pubblico. Abbiamo fatto vedere  tre belle gare, combattute, giocate bene da entrambe le squadre, con tanti gol, spettacolo. Quando si incontrano squadre così questo sport è proprio bello e dobbiamo quindi rendere onore anche agli avversari che ci hanno dato del filo da torcere, ma sono stati sempre corretti e leali”.
- L’altra serie non è finita, visto lo sgambetto di Verona a Milano.
“Noi stiamo a vedere, il nostro l’abbiamo fatto ora non resta che attendere. Certo speravo un po’ che la serie non finisse subito, perché sono energie spese. E comunque è tutto da vedere. I pronostici davano per scontato vincitore Milano, ma le gare sono da giocare e Verona è un’ottima squadra, quindi vedremo quale sarà la nostra avversaria. Noi siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo e per fortuna ce l’abbiamo fatta in tre gare perché abbiamo un po’ di acciaccati ed è quindi importante avere del tempo per recuperare e per prepararci qualsiasi sia il nostro avversario in finale”.
- Ora infatti i Diavoli avranno dieci giorni prima di iniziare la serie della finale.
“Abbiamo sei infortunati e questo tempo ci servirà proprio per cercare di recuperare tutti, anche se non so se ci riusciremo. Volevamo fortemente chiudere in tre gare e ce l’abbiamo fatta, ora dobbiamo solo pensare a farci trovare pronti”.

Tabellino:
Cittadella HockeyMc Control Diavoli Vicenza (3-5) 7-11 

Cittadella Hockey: Facchinetti, Belloni, Tombolan, Covolo, Dal Ben, Grigoletto, Vaglieri, Spain, Tomasello, Tonin, Marini, Sica, Tombolato.
All. Mauro Pierobon

Mc Control Diavoli Vicenza: Alberti, Frigo M., Tabenelli , Pozzan, Bettello, Maran, Ustignani, Zerdin, Roffo, Sotlar, Rossetto, Frigo N., Corradin, Tagliaro, Loncar,  Simsic.
All. Luca Roffo

Arbitri: Stella di Camporovere e Monferone

RETI
PT: 5.18 Dal Ben (C) pp, 9.26 Dal Ben (C), 11.30Loncar (V), 18.20 Spain (C) pp, 19.36 Simsic (V) pp, 19.57 Roffo (V), 20.43 Sotlar (V), 21.28 Loncar (V);

ST: 25.32 Spain (C) pk, 26.11 Zerdin (V) pp, 28.55 Tomasello (C), 29.38 Corradin (V), 30.45 Roffo (V), 32.21 Zerdin (V), 34.47 Spain (C), 39.47 Simsic (V) pp, 46.14 Tomasello (C) pp, 47.46 Zerdin (V).

Share This Post: